Sentieri Sulle tracce di Rommel

Sentiero Topolò – Rif. Solarie

Tracciato GPS (.gpx) Tracciato Google (.kmz)

Caratteristiche
Durata: 3,00h
Difficoltà: E
Discesa Accumulata: m 575
Ascesa Accumulata: m 963
Lunghezza Reale: 8,70 Km

Sentiero 3/3 · Topolò ► Rif. Solarie

  • Tratto CAI 746 – Topolò ► Lase
  • Tratto CAI 746 – Lase ► Kolovrat
  • Tratto CAI 746 – Kolovrat ► Rif. Solarie
  • Tratto CAI 746 – Rif. Solarie ► Clabuzzaro bivio

Località di partenza
Topolò
Quota: 351 m

Località di arrivo
Rif. Solarie (quota: 956 m)
Clabuzzaro bivio (quota: 760 m)

Dal minuscolo sagrato della chiesa si scende lungo il selciato, fra le case fino ad una curiosa fontana. Subito a destra percorso un tornante, in vista dei cartelli CAI, attraverso gli orti si raggiunge il limitare del bosco.

Si prosegue in discesa fino a raggiungere il fondo del vallone. Rustiche ma solide passerelle di tronchi agevolano il superamento di alcuni rii, si costeggia lungamente nel bosco lungo le pendici del Monte Nacunag fra ruderi di stavoli, affioramenti rocciosi e secolari castagni con alternanza di salite e falso piani fino ad una spalla.

Il sentiero ora in discesa prosegue nel bosco fino ad incontrare una strada forestale che conduce all’abitato di Lase (756 m).
[tempo h 1,00]



Si attraversa il paese si prosegue lungo gli orti e con tornanti si inizia la risalita del fianco del M. Napriec.
Attraversata una pista forestale il sentiero si fa ripido e affronta deciso il Kolovrat.
Raggiunto un rudere piega decisamente a sinistra in diagonale Raggiungendo una panoramica spalla. Il ripido prato finale conduce alla strada del Kolovrat (m. 1150).
Seguirla svoltando a sinistra per un breve tratto fino ad iImboccare sulla destra un ripido sentiero che conduce alla cima del Nagnoj (m. 1193) da dove si apre già un esteso panorama verso il gruppo del monte Nero e la valle dell’Isonzo.



Seguire il crinale percorrendo le successive elevazioni fino a riavvicinarsi alla strada asfaltata accanto al bivacco Zanuso (m 1065).
[tempo h 2,15]
Si rimonta completamente la dorsale successiva guadagnando ancora la linea del crinale. Si procede lungo la linea di confine con la Slovenia su terreno prativo punteggiato da rade betulle, ginepri e qualche isolato abete rosso.
Il sentiero divalla rapidamente fino ad una insellatura che sfiora nuovamente la strada asfaltata, Senza bisogno di toccarla si rimonta completamente la dorsale successiva, sempre fra trincee, grotte, camminamenti, fortificazioni, giungendo alla sommità del Klabuk (m.1114) che rappresenta l’elevazione più orientale della lunga dorsale del Colovrat.
Rapida discesa sulla rotabile, seguendo gli ultimi due tornanti conduce al confine ed in breve al Rif. Solarie [Wikipedia]
[tempo h 3,00]

Rif. Solarie (935 m).
Rifugio Casoni Solarie [Facebook]
Proseguendo lungo la mulattiera di guerra del versante Judrio.
Districandosi fra le case seguendo la strada asfaltata si raggiunge il bivio Clabuzzaro con la panoramica “SP N°45 Della val Cosizza” (757 m).
[tempo h 0,40]
FERMATA BUS per Cividale

Dislivelli

dislivelli

Rinnova il tuo tesseramento entro il 31 marzo 2018 per non perdere la continuità delle coperture assicurative.

La sede e la segreteria sono aperte il giovedì dalle 20:30 alle 22:00.